Mi è capitato diverse volte di ricevere email o leggere su forum un messaggio che iniziava proprio con la frase “Aiuto, sono lesbica”, a volte con il punto interrogativo finale.

Forse l’avrai scritta anche tu almeno una volta…Niente panico, vediamo cosa ti succede e come affrontare la situazione.

Ti sei accorta di provare qualcosa per una tua amica, per una tua insegnante o per una compagna di classe. Non è il già conosciuto affetto, ma qualcosa di diverso.

lesbiche_rainbow

Senti battere forte il cuore quando le sei vicino, quando ti saluta per la strada, quando squilla il cellulare e scopri che è lei a chiamarti.

E poi la guardi, la osservi, noti come si veste, se è triste. No, non è per essere come lei. Tu vuoi lei, non vuoi essere come lei. Questa è una delle cose che ti verrà detta per giustificare il tuo interesse per lei: che in fondo è solo desiderio di essere come lei, niente di più…infatti, niente di più sbagliato!

Ci sono due possibilità:

1) Sei felice di essere lesbica, i tuoi genitori ti appoggiano completamente, a scuola o al lavoro nessun problema, nessun senso di colpa o dubbio “religioso”, sei serena esattamente come le tue amiche eterosessuali.

2) Sei confusa e non vuoi essere lesbica, ti dà fastidio la stessa parola, hai paura di parlarne ai tuoi perchè immagini già la loro reazione terrificante, se lo dici al lavoro ti licenzieranno, la tua religione te lo vieta, no, non c’è niente che vada bene nell’essere lesbica.

Il primo caso è per poche elette, raro e difficile da avere al primo colpo. A volte ci vuole tanto tempo per arrivare ad una situazione ottimale come questa. Nel 90% dei casi, e forse anche nel tuo, non è affatto semplice affrontare la situazione.

Qualche consiglio utile

a) Anche se i tuoi amici, i tuoi genitori, la tua religione e l’intera società non accetta l’omosessualità questo non significa che ci sia qualcosa di sbagliato nell’essere lesbica. Solo che ti hanno inculcato sin da bambina che la “cosa giusta” è innamorarsi e amare un uomo, non una donna.

b) Forse non sei neanche lesbica. Potresti essere bisessuale o semplicemente incuriosita dal sesso con un’altra donna. Prenditi il TUO tempo per fare chiarezza. E se anche ti accorgessi che sei lesbica non è la fine del mondo. Devi solo iniziare ad accettarlo e a conoscere che cosa significa per te questa parola.

c) Sono tante le sensazioni e le emozioni che stai provando: confusione, dubbi, senso di colpa, sconforto, tristezza, rifiuto, solitudine e isolamento. Ecco quest’ultima è la cosa da evitare in assoluto. Non ti isolare, ci sono tantissime donne che stanno vivendo le stesse tue difficoltà e molte di queste le hanno superate brillantemente.
Anche se non ti senti di andare in un locale o associazione lesbica puoi sempre telefonare o scrivere un’email per chiedere un consiglio. Oppure puoi scrivere in un forum a tema o in un sito, come questo, che si occupa proprio di omosessualità.

d) Spesso il termine lesbica è associato ad uno stereotipo di donna mascolina, anormale, aggressiva, poco attraente, virile e negativa con gli uomini. Alcune donne lesbiche sono anche così, ma NON tutte le lesbiche sono così. Esattamente come le bionde con gli occhi azzurri non sono tutte uguali.

e) Un altro stereotipo della lesbica è che non ami i bambini e odi gli uomini. E se tu invece vuoi figli e hai avuto storie con uomini pensi di non essere per questo lesbica. Puoi essere lesbica, avere rapporti sereni con uomini (senza rabbia, rancore, ecc) e desiderare di avere figli. E al contrario di quanto affermato sulla “sterilità costituzionale”, se non ci sono altri problemi fisici, sei assolutamente fertile e in grado di procreare, magari con la fecondazione assistita.

Bene, il discorso è più articolato e sicuramente ci saranno altri post su questo tema. Ti lascio con una domanda: Hai mai pensato di aver diritto alla felicità? Se vuoi, lasciami un commento.

p5rn7vb

54 Responses to “Aiuto, sono lesbica!”

  1. Annalisa, Rispondi

    Sono una ragazza di 24 anni. Quando avevo 16 anni sentivo qualcosa che nn andava in me. Mi ero convinta che mi piacesse una mia compagna, seppur nn ero mai stata attratta da lei, così, nel corso degli anni successivi, si alternavano spesso momenti di stabilità a momenti di estrema confusione. Sono stata fidanzata sempre con ragazzi e ne sono sempre stata attratta. Circa tre anni fa ho cominciato a soffrire di ansia e attacchi di panico. Ad oggi, ancora nn so bene da cosa provenissero, ma presumo dalla mia presunta omosessualità o bisessualità. Ho pensato spesso a come sarebbe la mia vita se dovessi scoprire di essere gay e non mi piace mai quello che vedo.
    Ciò che hai scritto sopra è la classica frase da psicologo: “non pensi di avere diritto alla felicità?”. Bhe, credo di averne diritto, di avere diritto di vivere con libertà la mia esistenza, ma dimmi, come farei ad essere felice leggendo ogni giorno, negli ochhi di mia madre la delusione, accorgendomi che le mie amiche mi evitano o non si fidano di me, che gli altri ti guardano come se avessi la lebbra. Che vita sarebbe quella vissuta nella menzogna o quella da dover affrontare, ogni giorno, con gli altri che ti deridono, con te, che ogni volta che ti guardi allo specchio, vorresti cancellare la tua immagine?
    C’è tanto da perdere… e io ho gia perso troppo!!

    • Silvia, Rispondi

      Ciao, ho 26 anni lesbica. la mia teoria cara annalisa è sempre stata IO SONO COSI SE MI ACCETTI BENE SE NN MI ACCETTI CHI CI PERDE SEI TE NN DI CERTO IO, (cosa perderei un’amico ipocrita???). ho sempre vissuto la mia omosessualità alla luce del sole perche’ nn c’e niente di male. Tutta la mia famiglia e amici sanno di me.. Mia madre nn mi guarda con gli occhi pieni di dolore.. e lo sai perche?????? Perchè conta di piu’ la mia felicità del proprio figlio/a che l’ipocrisia della Gente.
      E io nn capisco il perchè nascondere il proprio orientamento sessuale.. a che pro??? Vergogna??? Di cosa?????
      N hai mica ucciso nessuno!
      L’AMORE NN HA SESSO!
      L’IGNORANZA UCCIDE L’AMORE!

  2. admin, Rispondi

    Prima di essere psicologa sono una persona, che crede che la vita vada vissuta al 100% (anche se non sempre ci si riesce) e soprattutto che ognuno ha la sua vita e la libertà di decidere come viverla.
    Ora ti chiedo: pensi che saresti felice se non deludessi tua madre vivendo la vita che lei vorrebbe per te, ma che magari non è quello che vuoi tu veramente? Pensi che saresti felice se fossi circondata da tante amiche che ti amano per quello che pensano tu sia, ma non per quello che tu sei veramente e che sparirebbero se tu ti dimostrassi diversa da quello che desiderano di te? Tu stessa scrivi “che vita sarebbe quella vissuta nella menzogna”…non stai mentendo a te stessa e alle persone che ti circondano mostrando una te finta, ma perfettamente adeguata ai loro desideri e obiettivi?

    Solo tu puoi decidere che vita vivere, ma è la sola che avrai.
    Grazie per aver lasciato segno del tuo passaggio qui.

  3. Susanna, Rispondi

    Cara Annalisa io non definirei “amiche” chi ti evita e non si fida di te,quindi io sinceramente preferei starmene da sola piuttosto che essere circondata da persone così che di certo amiche non sono perchè chi ti vuole bene ti vuole così come sei.
    Se ti piacciono le donne,non farti tanti tabù, viviti le tue emozioni e non fregartene del resto. Potresti fuggire da tutti e da tutto ricordati non da te stessa.
    Ora sta a te decidere se vuoi vivere una vita dietro una maschera che tu stessa ti sei costruita o togliertela.
    E’ una scelta tua e dovrai accettarne le conseguenze perchè c’è sempre un prezzo da pagare per la propria libertà,così come il prezzo del nascondersi.
    Prima di tutto devi ascoltare il tuo io profondo e capire quello che vuoi,amare e accettare prima te stessa,prima di tutto,io uso questa frase: Devi innamorarti di te!Prima di tutto!Gli amori vanno e vengono,le donne gli uomini ma tu resterai con te stessa tutta una vita la tua vita! Quando comincierai ad ascoltare te stessa e non quello che pensano gli altri:Se gli altri lo sapessero mi deriderebbero,mi allontanerebbero,avrebbero vergogna di essere mia amica. Hai l’omofofia interiorizzata,Comincia a guardarti allo specchio e invece di volerti cancellare sorridi e parla al tuo vero io in tutta tranquillità e serenità non pensare a quello che potrebbero pensare gli altri fai pace con te stessa.

  4. Il nome non lo scrivo... per sicurezza s'intende.., Rispondi

    Casino mentale assoluto. Penso di essere bisessuale [dico "penso" perchè non so se quella che provo per i ragazzi è attrazione o solo affetto].. provo maggiormente attrazione per persone del mio stesso sesso e ho anche più affinità mentale.. ho 17 anni, ho avuto diverse storie con ragazzi, ma credo di non sentirmi davvero completa come vorrei, semplicemente per il fatto che accanto a me desidererei avere una persona da amare veramente, e non da amare perchè lo desiderano gli altri [faccio una fatica assurda a scrivere sta roba su questo post XD].Non ne ho mai parlato con nessuno, ma ultimamente il mio problema non è tanto questo [sono una ragazza piuttosto aperta e espansiva, ho amicizie importanti sia maschili che femminili], quanto il fatto di non sapere cosa cavolo voglio dalla vita. Non penso che aspettare sia la cosa giusta, dovrei buttarmi. So quello che sono ma non so quello che voglio.

  5. Ketty, Rispondi

    Non l’ho mai detto a nessuno. Ma io mi accetto così e sono serena. Ho paura del giudizio degli altri, forse per il mio carattere riservato. Ho voluto provare con un ragazzo, ma non mi sono mai innamorata degli uomini. Per me sono come fratelli. Mi sono invece innamorata spesso di donne anche se non corrisposta. Il problema è quello di trovare la ragazza giusta e nella mia città che si trova a sud dell’Italia è difficile.

    • elena, Rispondi

      ti capisco…per chi sta al sud italia è difficile,c’e una mentalità troppo chiusa, si viene presi in giro se si è gay o lesb…per questo motivo non posso farmi avanti e tengo tutto dentro….

    • Teresa, Rispondi

      Anche io sono nella tua stessa situazione: sud Italia, paese di 800 abitanti…figurati! Sto da 4 anni con una donna più grande di me e ho una paura matta di essere scoperta! Finalmente riesco ad accettarmi e spero che lei un giorno prenda la decisione di andare via dal paesello per venire a vivere con me che da 4 anni non sto più giù!

  6. MARTI, Rispondi

    CIAO..HO 26 ANNI E SONO IN CRISI…SONO STATA SEMPRE CON UOMINI..MA ORA MI SO INNAMORATA DI UNA COLLEGA,NE HO PARLATO CON LEI…LEI è FIDANZATA..XO C’è STATO UN BACIO MA LEI NON VA OLTRE,AVVOLTE SEBRA CH HA PAURA,NN SI AVVICINA A ME..DICE CHE è FIDANZATA E NON RIESCE A VIVERE QUESTA COSA…IO SONO INNAMORATA PERSA..NON DORMO PIU..CHE DEVO FARE?

    • Dr Paola Biondi, Rispondi

      Che faresti se invece di una donna fosse un uomo, che ha una storia con un’altra e che ti dice che non riesce a vivere quello che prova per te? :)

  7. priscilla, Rispondi

    ciao..io ho 18 anni..ho sempre avuto storie anche se brevi con i ragazzi..ma da un pò di tempo..mi sono innamorata di una ragazza…non capisco più niente…stiamo ore al telefono e al coputer per parlare…siamo sempre insieme anche se non fisicamente..ho paura che il mio volerle bene sia qualche cosa di più..come faccio a sapere se è così???grazie in anticipo

  8. Silvia, Rispondi

    Ciao,io da quando avevo 16 anni ho iniziato a sentire qualcosa per una prof…
    Lei ha notato questo interesse mio nei suoi confronti e mi ha sputtanato a tutti dicendo che ero lesbica.
    Prima ero arrabbiata,delusa e confusa su tutto.
    Poi la rabbia è passata con il tempo e l’ho perdonata per questo.
    A 18 anni ho capito che mi piaceva ankora qst persona…
    Anke da parte sua vedevo ke mi corteggiava però fra noi non è mai successo nulla.
    Ora a 2 anni di distanza rivedendola sento battiti fortissimi,agitazione,dolori di ,e stomaco,caldo e non capisco più nulla quando la vedo,divento imbranata…sento profonda attrazione per lei…
    Secondo voi dovrei provarci?secondo voi il gioco vale la candela’
    Vorrei un consiglio perchè davvero sono confusa,non so con chi parlare…
    Vorrei un consiglio…

  9. Silvia2123, Rispondi

    Ciao,tempo fa nn avrei mai neanke immaginato di poter avere questi dubbi,questi problemi e questa confusione.
    A 16 anni mi sono innamorata di 1 mia prof,dopo un pò lei l’ha capito allora mi ha sputtanato…tutta la scuola credeva ke io fossi lsb,ero arrabbiatissima,confusa e tremendamente delusa.
    Dopo un bel pò di tempo l’ho perdonata.
    A 18 anni ero nuovamente presa da lei perkè mi corteggiava (sempre nella scuola)ed io mi sentivo bene.
    Ora a distanza di 2 anni quando la vedo mi piace ankora,sento brividi,dolori allo stomaco,caldo e tanta agitazione…
    Non so ke fare…Voreei un consiglio…sono confusa,non posso parlarne con nessuno…
    Non so se il gioco vale la candela…
    Vorrei provarci ma se penso alle possibili conseguenze…mi blokko…Poi sono sicura ke abbia già un altra.
    Non so davvero ke fare..Vorrei 1 consiglio.

  10. sentimenti ?????, Rispondi

    I sentimenti… Mi hanno sempre insegnato che il sentimento è come una lente d’occhiale, dietro c’è sempre una persona che sta in difficoltà..La realtà con la mentalità dominante ci propone regole paletti, limiti, mentre noi vogliamo vivere fino in fondo con la nostra sensibilità, le cose le circostanze..Ci si trova con due modi diversi sempre ogni minuto della nostra vita..Allora i sentimenti ci danno la profondità della nostra sensibilità dentro ogni cosa ,ma sta a noi il modo di viverla..Dobbiamo essere un po’ egoisti,esporci per volere il nostro bene..questo è vivere una amicizia..ogni rapporto ha in se un bene per noi, perchè ci muove il cuore ,allora mi interessa..il sentimento dell’amore è l’oro che c’è da raccogliere in ogni cosa..ma cosa ne faccio di questo oro?
    Innamorarsi è una occasione di arricchimento ,ma non c’è un vero amore se non dentro il sacrificio..gli ochhiali e la persona ,il modo e l’istinto..l’amore e la presunzione..Non ho mai visto me stessa se non dentro uno sguardo che mi è rivolto da chi mi vuole bene..è così difficile da soli..la gratuità di quello sguardo insegna a me a scegliere ogni minuto quello che più mi interessa..poi come usarlo..si capisce che la presunzione è il modo sbagliato di vivere dentro questo bene..
    Non siamo in grado da soli a capire e percepire il nostro bene.. siamo in difficoltà fin dalla nascita,abbiamo bisogno di chi si prende cura di noi..
    e Guai se non fosse così.
    Allora prendersi cura di se stessi, è cominciare a rispondere con gratuità dentro un rapporto di bene che incontro con le persone, tutte le persone.. l’amore nella mia vita legge il mio cuore attraverso ogni sguardo gratuito.Questo mi interessa più di tutto.
    Sentirsi omosessuale, non è una cosa diversa che sentirsi etero o altro… essere se stessi dentro il sacrificio comunque perchè ci viene chiesto in ogni cosa..altrimenti è solo presunzione cioè regole limiti misure..
    con affetto

  11. mary, Rispondi

    ciao
    io non provo nessun sentimento verso ragazze e mai provate…ma in questi giorni mi sono imbattuta nei film porni lesbo, se cosi si possono definire..cmq volevo sapere se il mio interesse di vedere queste cose può significare che sono lesbica??
    grazie x l’aiuto

    • Dr Paola Biondi, Rispondi

      @Mary non basta provare piacere o eccitazione nel vedere immagini di sesso tra due donne perchè tu sia automaticamente lesbica. Scarica l’ebook gratuito, troverai ben descritto cos’è l’orientamento sessuale e quali elementi lo compongono. Ti aiuterà a fare chiarezza su quello che provi.

      • mary, Rispondi

        nonono..non provo nessun eccitamento o piacere..
        quando le vedevo alcune volte mi mettevo a ridere o disprezzavo vedere certe cose…ma poi ho smesso di vedere certe cose perché ho capito che nn mi interessava….ma cmq volevo solo sapere se guardare certe cose portava a una conclusione chiara…ma cmq ti ringrazio per il tuo tempo..adesso so che sono etero al 1100%..

  12. Nicole, Rispondi

    Ciao a tutte…io sono nuova di questo ambiente e penso di essere bisex piu che lsb xk a volte provo attrazione anche per i bei ragazzi ma la mia vita la vorrei passare con una ragazza…non ce paragone per me…per le sensazioni che provo qnd sto vicino a qualcuna che mi piace…cambiano i miei comportamenti, i pensieri negativi spariscono e tutto mi sembra fantastico. Recentemente ho avuto problemi di droga ora mi sto curando anche se spesso rischio delle ricadute…ho notato che quando sto con una ragazza che mi piace non penso piu nemmeno alla droga.x questo mi sono sempre chiesta se questa mancanza del vero amore, o la confusione che ho avuto in testa in tutto questo periodo possa essere stata una delle cause a portarmi a cercare rassicurazione e felicità nella droga…
    ora che sono piu consapevole della mia sessualità sono molto meno confusa ma spesso sono da sola ho molte amiche ma sono tutte etero quindi non ce speranza e con i ragazzi mi trovo benissimo a volte mi capita di vedermi con un ragazzo ma solo come valvola di sfogo non so se mi spiego…vorrei essere felice trovare una ragazza che mi aiuti a superare questa situazione che mi dia l affetto l amore e la forza che mi e sempre mancata ma ho la sensazione di cercare un ago in un pagliaio.xk e cosi difficile? di andare in locali non mi va e nelle chat c ho c ha provato ma nulla…

  13. ma chi lo sa, Rispondi

    credo che le senzazioni che si provano per l’una o l’altra persona ,non rendano una vita bella e piena di senso..Quando si cerca di diventare grandi ciò significa amarsi prima di tutto.
    Non aver paura di usare pazienza con se stessi, perdonarsi… l’unica reazione che mi può aiutare in questo benedetto mondo è non tanto il diritto di essere felice.. può essere una presunzione..perchè la felicità non c’è innata in me, la felicità la scopro la incontro la provo ..non è un diritto è un bisogno ,ecco perchè mi rapporto con le persone per come sono… non per egoismo..
    Cari amici voletevi bene e state per come siete persone eccezzionalmente sensibili ..non lasciate che medici vi chiudano in chissà quale schema ne voi chiudetevi in chissà quali casini.. la vita già è difficile così com’è ,ma gli affetti cari uomini o donne che siano figli o mariti,o compagni o allargano il nostro cuore o lo misurano e basta. auguri buon Natale a tutti

  14. Raffa, Rispondi

    Ciao, io ho 31 anni. Io ho cominciato a farmi seriamente questa domanda 7 anni fa…quando una mia amica mi sfidò dicendomi che non sarei mai stata in grado di baciare una donna…vinsi una birra e il bacio più travolgente, dolce, sexy e unico che io abbia mai vissuto. Da quel bacio cominciai a desiderare la mia amica, la volevo, la sognavo di notte…ma stavo con un uomo nel frattempo. Finchè un giorno arriva una donna a lavoro che mi manda completamente fuori,mi toglie il fiato se mi guarda, mi fa tremare e arrossire se mi sta troppo vicina. Prendo il coraggio fra le mani e le scrivo una lettera, la nascondo fra le sue cose e scappo via. Il giorno dopo da un’altra città ricevetti un suo sms che mi diceva “forse io sono la rondine che doveva annunziare la tua primavera, ma io non sono la primavera” Dal 1 dicembre vivo da sola con i miei gattini, ho parlato di al mio compagno dei miei dubbi e della mia volontà di vivere una vita nuova, in cui io non resto lì inerme a guardarla mentre se ne va ma finalmente vivo.
    Mi passano migliardi di dolori che avevo e sono serena. Non vedo l’ora di provare di nuovo quelle farfalle allo stomaco…Mi sento delusa dagli uomini, perchè ho avuto due esempi in famiglia che non sono proprio dei santi…mio padre e mio fratello.
    Il mio compagno era davvero importante, 8 anni siam stati insieme e 4 di convivenza! L’unico uomo per cui non provo indifferenza.
    Invece guardo le donne e mi sento attratta da loro.
    Non adoro le etichette e per questo non me ne do…mi piace vivere la vita con entusiasmo ogni giorno. L’amore è stupendo e non ha sesso nè confini ma solo volgia di esistere!
    Ciao….la vita è una e va vissuta al meglio!

  15. Laura, Rispondi

    Salve! Io ho 17 anni, prossimamente 18. sono uscita con diversi ragazzi che non mi piacevano e non sono mai riuscita a baciarli. una specie di blocco.Forse xkè quando facevo 1 superiore un ragazzo tentò di baciarmi e io rimasi abbastanza schifata dalla sensazione della sua lingua nella mia bocca. Cmq ho sempre provato una specie di interesse per le ragazze. Ma più magari verso attrici o cose così..persone vicine a me..beh la più bella e invidiata della scuola.e la mia prof di psico. Il fatto è che se io penso al rapporto sessuale quello con l’uomo mi “eccita” di più. Sono confusissima.. cosa vuol dire??

  16. Diana, Rispondi

    ciao a tutti! io ho 19 anni e ho avuto parecchie storie con molti ragazzi, tutte finite male. ultimamente ho notato che secondo me sono sempre insoddisfatta a stare insieme ai ragazzi perchè nessuno di loro mi piaceva davvero..mi piaceva solo sentirmi amata e desiderata da loro ma nessuno di loro è mai riuscito a tirare fuori il meglio di me!
    ho conosciuto delle ragazze e dei ragazzi bisex e sono rimasta affascinata da questo mondo che in precedenza mi sembrava lontano e strano e invece ora ho scoperto che è così naturale..così spontaneo..molto più genuino di tante relatà eterosessuali (come per es. quelle coppiette che in realtà stanno insieme solo per non rimanere da soli ma si fanno un sacco di corna xD)loro vanno per locali, si divertono, lottano per i propri obiettivi, amano, provano passione..fino ad ora mi ero fatta domande sulla bisessualità e l’omosessualità solo per gioco ma invece oggi mi sembrano realtà concrete in cui mi riconosco e mi piacciono molto! in particolare una di loro mi piace molto..mi scatena passione..mi fa sorridere quando penso a lei! sono molto attratta da lei e penso sia davvero bellissima. Io non vorrei che fosse al mio fianco per far vedere agli altri che sono degna dell’affetto di qualcuno, come mi succede coi ragazzi, la vorrei perché SONO IO A VOLERE IL SUO AFFETTO.

    Però ho bisogno di un consiglio!!!! io non sono certa di sapere come conquistarla…volevo chiedere a voi donne bisessuali: come si corteggia una donna? ci sono differenze dal “provarci” con un uomo e il “provarci” con una donna?
    grazie mille :)

  17. vale, Rispondi

    storia complicata la mia…
    27 anni senza genitori,mia madre che adoravo è andata via 4 anni fa per una malattia e mio padre non mi ha mai riconosciuta(troppo lungo spiegare qui il tutto),rapporto difficile con mia sorella più grande.
    Tutto tranquillo fino ai 24 anni,sempre avuto ragazzi,poi tutto è cambiato,ho iniziato a frequentare un forum di una nota cantante italiana e li ho trovato una ragazza,con cui sono stata piu o meno un anno,ma è andata male,soffrivo stavo male e col senno di poi ho concluso che fosse solo una sperimentazione ,inconsciamente credo che cercavo tanto affetto e basta perchè non ero attratta da lei,ora invece sto da quasi 2 anni con una persona che amo ,che i attrae e con cui sono felice d stare,è dura parlarne,l ho fatto con una mia grande amica e alcuni altri amici ma ad esempio mia sorella non lo sa ed è dura,perchè abbiamo un raporto travagiato e complesso che non mi porta facilmente a parlare di tutto con lei..beh diciamo che non sono tanto in pace con me,nel senso che non so come fare con mia sorella e anche se sento che lei è la persona giusta per me,sono impaurita da qello che gli altri pensano o possono pensare di me…poi non lo so se sono bisex o meno ma non credo che un etichetta sia essenziale…che ne pensate?

  18. lisetta, Rispondi

    mmmmmmmmm mi sa che sto facendo un grosso errore…sto progettando la mia vita con il mio fidanzato…ma il dubbio di essere lesbica mi pervade in ogni momento…fantastico sempre sulle ragazze…ho 19 anni…mado io credo ke questi 5 anni di fidanzamento li butterò al vento….

    • mary, Rispondi

      Non devi aver paura.. ci sono passata ankio e la cosa k ti consiglio di fare e di ascoltare il tuo cuore..è un’emozione tr bella io sto con la mia lei da 1 anno e 2 mesi e sto da dio se non fosse x la distanza e mia madre

  19. Charlie, Rispondi

    Non ci capisco più niente!
    Ciao a tutte..
    Allora, ho una storia come tante ma è la mia e mi sta mandando scema. Sono fidanzata da 5 anni con un ragazzo, 7 mesi fa l’ho lasciato dicendogli di sentirmi molto confusa sul mio orientamento sessuale e che avrei dovuto fare chiarezza in me. Chiarezza non è stata fatta, e siamo tornati insieme. Io sto molto bene con lui in quasi tutto e a questo punto dico “credo” di essere innamorata di lui. In passato ho avuto solo rapporti sentimentali e sessuali con ragazze, quindi lui è l’unico uomo della mia vita. Ho 24 anni e da poco ho realizzato qualcosa di perverso e orribile che fa parte del mio passato. Prima, al tempo delle ragazze, la vivevo con gran serenità ma non mi sentivo di definirmi lesbica perché in effetti, non ero certa. Oggi, è ancora così. Lui conosce il mio passato e la vive abbastanza bene, anche se qualche crisi di gelosia assurda ce l’ha anche lui (assurda perché non conoscesse la mia storia, non avrebbe né motivo, né pretesto). Ora non so davvero cosa pensare.. chi sono? cosa sono? è fondamentale capirlo perché: 1. voglio stare bene. 2. non è che è un rifiuto del sesso maschile causato da traumi? 3. non voglio prendere in giro né lui ne me.
    Le mie fantasie sessuali e non, sono sia etero che omo.
    Cosa devo fare?
    Ditemi cosa ne pensate, per favore.
    Grazie a tutte!

    • Dr Paola Biondi, Rispondi

      @Charlie se stai bene con questo ragazzo come scrivi non è chiaro dove sia il problema. La gelosia è un fattore comune in qualunque tipo di coppia e a prescindere dalle motivazioni.
      Sei tu che scegli cosa fare oggi del tuo passato, per quanto possa essere stato orribile e doloroso. Inoltre, qualunque tipo di traumi non basta a spiegare un reale orientamento sessuale, quale che sia, nè a giustificare perchè ami questo ragazzo e prima hai amato ragazze. Esiste anche la possibilità che tu abbia un orientamento bisessuale che ti porta ad innamorarti e a desiderare sia uomini che donne. Perchè non ti rivolgi ad un* psicoterapeuta per indagare le conseguenze nella tua vita attuale di eventi che tu hai vissuto come traumatici? Ti aiuterà ad essere più serena con te stessa e con gli altri.

  20. CK, Rispondi

    Salve, sposata da 10 anni amo profondamente una donna che conosco da 9mesi e che ha alle spalle una storia di 10 anni anche lei con un uomo. Sto lasciando mio marito x lei, x’senza lei ho capito e so che non sono felice e che non posso + vivere. Anche Lei mi ama profondamente. Entrambe non abbiamo mai avuto rapporti o interessi verso le donne…eppure fra noi è accaduto. E’ accaduto di stare insieme e di passare i gg + belli di tutta la ns. stessa ESISTENZA.
    Nn ci stacchiamo mai dal tel. sms e pc, putroppo siamo lontane parecchi km ed al momento ci vediamo solo una volta al mese x alcuni gg…I + PASSIONALI UNICI INIMITABILI…
    Ciò che posso dire è che TT nella vita può accadere…io non mi pongo domande del perchè del come o se sia giusto….
    IO SO SOLO CHE AMO TALE DONNA COME MAI IN VITA MIA, HO AMATO MAI NESSUNO! conta solo ciò che si prova dentro…E QND L’ANIMA TI VIENE INCISA DA UN’ALTRA ANIMA…E qnd l’AMORE è CORRISPOSTO…conto solo qsto! ….LO STARE BENE…

  21. alexandra, Rispondi

    ciao a tutte,
    io ho una grande confusione in testa..
    ho 25 anni quando ero più piccola diciamo verso i 14, mi piacevano i ragazzi. la mia confusione inizia nel estate del 2008 dove per gioco è iniziato qualcosa con una ragazza. passando del tempo con lei poi mi accorsi che non era più un gioco, che mi piaceva veramente lei e la situazione che si era creata.appena finita l’estate continuavo a pensare a lei ma con il passare del tempo ho lasciato le cose irrisolte nel senso k non mi ponevo la domanda di che cosa mi era passato per la mente quell’estate.la cosa strana è che io non mi sono mai innamorata di un ragazzo ma questo non toglie che io ci continui ad uscire con loro, cosi tanto per conoscerne qualcuno. Non so che fare finora non ho incontrato nessun ragazzo che mi piaccia veramente. le ragazze per strada neanche le fisso in quel senso pero non è che sia proprio sicura che non mi piacciono… aiutatemi voi per favore perchè io non ci sto capendo veramente niente…. :( :(

  22. melly, Rispondi

    sono una ragazza di 18 anni.ho sempre avuto storie con ragazzi, ma da 2 anni sono molto confusa sul mio orientamento sessuale, perchè la mia migliore amica ha una professoressa bellissima e io ho perso la testa per lei… io non so cosa fare perchè lei è sposata con 3 figli, però io ho bisogno di lei quando non l ha vedo per il corridoi sto male, quando squilla il mio cellulare spero sempre che sia lei(non so come ci sono riuscita ad avere il suo numero ma ci sono riuscita!)ho bisogno di sentire sempre la sua voce quando siamo a scuola… e quando ci incrociamo per il corridoio e lei mi guarda con quei bellissimi occhi mi vien voglia di baciarla o almeno di dirle tutto.. ma non posso perchè non so come reagirebbe!!sono in tilt…il mio ex mi ha detto che mi ama, ma io non so esattamente cosa provo per lui, quando provo ad avere una storia con lui, mi blocco perchè mi viene in mente lei quindi torno indietro…adesso e come se fossi ferma ad un incrocio da una parte le dico tutto e che se ne frega della reazione e dall’altra cerco di dimenticare e di scordarla e mi faccio una storia con questo ragazzo… non so che fare!! aiuto!!! grazie

  23. IO, Rispondi

    nel 2005 pensai “e se la bacio?” (eravamo tre amiche e io ascoltavo la loro conversazione ma in realtà ero così che volevo solamente andare a casa ma loro non la smettevano di parlare e così fissando una di loro feci quel pensiero) da allora ho sofferto di attacchi d’ansia pensando appunto di esssere lesbica, in realtà ho avuto solo ragazzi e da qualche mese sto con un ragazzo magnifico e pensiamo al nostro futuro. Parlando sempre dal 2005 in poi ogni volta che vedo una bella ragazza penso che mi piace e mi chiedo cosa significhi, va a periodi, è anche capitato di cominciare a fissare le labbra per capire se le avrei baciate oppure no, e anche se mi veniva di baciarle il tutto finiva lì, il pensiero svaniva. Cosa devo pensare?
    Grazie

  24. melania, Rispondi

    sono una ragazza di 18 anni e sono molto sulla mia sessualità perchè da quando mi sono trasferita in succursale (tramite la scuola,perchè ho cambiato indirizzo) ho conosciuto LEI, la professoressa di tecnica turistica! solamente che non insegna in classe mia ma nella classe della mia amica…vedete lei viene a scuola 3 volte a settimana e quando arrivano quei giorni sono in ansia perchè non mi sembra l’ora di vederla e faccio di tutto pur di vederla….abbiamo un bel rapporto e lei ogni volta che mi parla mi guarda con quei occhi bellissimi che mi fa venire voglio di baciarla….è sposata con 3 figli, ma non ve l ho so spiegare ce un qualcosa di strano/bello tra noi due…. adesso sono arrivata ad un punto che devo scegliere o provarci con lei prendendomi le conseguenze o rimettermi cn il mio ex che mi ha dichiarato il suo amore dicendomi che mi ama….che faccio io voglio lei ho bisogno di sentire la sua voce di vederla e sto male quando non la vedo…. ho il suo numero ma non riesco a chiamarla…aiuto…

  25. Chii, Rispondi

    Non so più nulla.
    È da un pò che ho scoperto di provare qualcosa per una ragazza, mia compagna di classe.
    Lei scherza con me, ogni tanto fa : ”mettiamoci insieme!” tanto per scherzare, mi vuole bene.
    Ma lei non sa come sto io quando mi parla.
    La cosa che mi da più fastidio è che non se ne accorga.
    Questo San Valentino qualcuno le ha regalato dei fiori, ed io ero gelosa.
    Non gliel’ho fatto notare, ma stavo malissimo… Non mi sono mai innamorata così di qualcuno.
    Vorrei dirglielo, ma la cosa che mi fa più paura è che si allontani e che non mi rivolga più neanche una parola.
    L’ho detto a mia madre, che non è omofoba e mi ha detto: ” Io ti accetto come sei.”
    Poi però quando esce l’argomento dice ”Se tu guarisci..” Odio quando mi ritiene ”malata”.
    Io non lo sono. Sono semplicemente me stessa, quello che sento di essere.
    ( Diciamo che è stato uno sfogo… )

    • Chichiro, Rispondi

      L’amore non corrisposto è una brutta cosa. Ci sono passata anch’io, poi la mia attuale ragazza si è innamorata di me e stiamo ancora felicemente insieme. L’altra? Chissà se era amore, mi sembra sia passato un secolo. Forza e coraggio, la vita riserva tante belle sorprese ;)

  26. Anonimo, Rispondi

    IO SN FELICE DI ESSERE LESBICA

  27. gioia, Rispondi

    molto bello e ben scritto questo post. io ho scoperto di essere lesbica alle elementari, l’ho sempre vissuta bene la mia condizione, anche perchè provano amore non potevo che sentirmi ‘nel giusto’. ho avuto due storie d’amore e ora sono innamoratissima di una donna trentenne che ha scoperto di essere innamorata di me, lei che si credeva etero. purtroppo a causa della società bigotta nella quale viviamo sta facendo molta fatica ad accettarsi, è divisa in due, ma io aspetto perchè ne vale la pena.

  28. Giù, Rispondi

    A me tutto è iniziato a capitare “‘anno scorso.. Ho sognato diverse volte di baciare una mia amica, sempre la stessa sempre nel solito modo. E nel sogno, che ricordo ancora perfettamente io e lei dopo il bacio ci stringevamo la mano e camminavamo davanti a tutti e felici. Il ricordo di quel bacio mi ossessiona! All’inizio ne ho parlato col mio ragazzo di cui sono innamorata davvero e di cui mi fido ciecamente! Abbiamo affrontato la cosa insieme e trovato su internet che forse questi sogni li ho avuti per una forte amicizia con lei.. Ma in realtà non é così.. Ho un’ amica molto molto più stretta, ma su di lei non avevo mai avuto questo tipo di sogno.. Non ho mai trovato il coraggio di parlarne con A ( la ragazza del sogno) ma ogni volta che mi si avvicina mi batte il cuore e faccio di tutto perche mi dedichi le sue attenzioni.. Poi è successo, poco tempo fa, di uscire col mio ragazzo A e il suo ragazzo e le amiche di lei.. Abbiamo bevuto un po’ e forse questo mi ci ha disinibite un po’ tutte.. Insomma ad un certo punto i nostri ragazzi erano tutti insieme a parlare e noi eravamo sdraiate su un Prato abbracciate.. In particolare io A e questa sua amica G e loro si davano dei baci a stampo ed io ero gelosa.. Così dopo un po’ gliel’ho detto.. E loro mi hanno baciate tutte e due.. Fino a quel momento la mia ossessione era stata A ma quella sera G mo’ disse di credere si essere bisessuale.. E questo mi ha fatto un effetto strano.. Tanto che poi per messaggio ne abbiamo parlato e ci siamo proposte di uscire solo io e lei.. Ho tanta voglia di lei.. E non so se senza gli effetti del’alcol saremo ancora come l’altra sera.. L’altro problema è che siamo tutte fidanzate e, almeno io, follemente innamorata di lui!! Io non voglio ferirlo solo ho bisogno di capire la mia identità sessuale!!! Come faccio??

  29. Cassidy, Rispondi

    io ho solo una cosa da dire, lesbica si nasce…..non si diventa…..io lo sono sempre stata fin da piccola anche se di questo mi sono resa conto dopo i 14 anni. non guardavo le ragazze perchè erano più belle di me e volevo essere come loro, le guardavo perchè mi piacevano, perchè erano belle, perchè erano donne. ho avuto tanti uomini nella mia vita e tutto per le solite cose, la famiglia, gli amici, il lavoro, paura di essere giudicata….ma io sapevo che non era quello che volevo davvero. l’ho represso per anni….ma quando a 14 anni sei gelosa della tua migliore amica…..non puoi essere davvero etero sessuale. quando la vedi che si veste e si trucca e ti batte forte il cuore quando la incontri alla fermata dell’autobus….come fai a non capire che la ami e non è solo amicizia? oh lo capisci eccome solo che lo neghi a te stessa con tutta la tua forza, allora arrivano i ragazzi, ci vai anche a letto e magari non ti dispiace nemmeno….finchè un giorno, ti volti….la vedi e ti senti come se ti avessero dato quel famoso pugno nello stomaco, ti tremano le gambe, ti manca il fiato, non riesci a parlare….giorno e notte c’è solo lei nei tuoi pensieri, diventa quasi un’ossessione….allora ti ricordi di quando eri piccola, inizi ad unire i tasselli del puzzle, ti vengono in mente episodi, frasi, atteggiamenti che hai avuto e il velo che ti eri calata sugli occhi svanisce….guardi il mondo per la prima volta con occhi diversi, vedi cose che non volevi vedere…..essere etero sessuale o gay non fa alcuna differenza, quando ti cala questo velo dagli occhi e capisci che quella persona che magari conosci da un pò è la persona con cui vorresti vivere il resto dei tuoi giorni, che importa se è uomo o donna…..vivi e ama, senza vergogna, senza paura, la vita è breve e noi tutti ne sprechiamo la maggior parte a cercare qualcosa che sappiamo già non verrà mai….puoi anche amare un uomo per tanto tempo e poi innamorarti di una donna e amarla con la stessa intensità….la vita è nostra e nostra soltanto…..con questo voglio solo dire che non mi interessa sottolineare quanto io sia felice di essere lesbica, perchè io sono io e non mi metto stupide etichette, io vivo e amo come chiunque e se dentro di me qualcosa mi fa amare le donne perchè questa è la mia natura, beh non posso farci niente e me ne frego di quello che pensano o dicono gli altri….io sono io e nessuno mi potrà più fare credere di essere diversa. una volta che quel famoso velo è caduto niente e nessuno possono farlo tornare a posto, nemmeno noi stessi, nemmeno se ci accaniamo, è come rinascere, la consapevolezza di se stessi come individui a se stanti, svincolati dalle regole di una società che non ci rispecchia è una sensazione che non vale mille parole. io sono io, tu sei tu, io vivo per me stessa e per le persone che amo e non disprezzo ne etero ne gay ne transgender, disprezzo i ladri, gli stupratori, le persone corrotte e meschine che fanno del male e causano sofferenza, disprezzo chi picchia i bambini, chi umilia le donne, chi offende le persone……ma per me, ognuno di noi esseri umani, è quello che è e non è giusto cercare di essere diversi solo per integrarsi, per farsi accettare. hai paura di essere lesbica? ma per favore, le paure sono altre, devi avere paura delle guerre, della fame, della violenza ma non certo di amare, uomo o donna che sia, l’amore è l’unica cosa che ancora ci distingue dalle macchine. ti piace una ragazza, una tua amica ma hai paura di perderla se glielo dici? a me è successo, gli ho detto di essere lesbica e l’ho perduta, ho sofferto molto…..ma alla fine ho capito che era lei ad aver perso me e non il contrario perchè il mio affetto per lei era sincero il suo per me non credo. vivete ed amate senza compromessi, fate esperienza perchè è meglio fare una cosa e poi dire mah no non mi è piaciuta questa esperienza che logorarsi col rimpianto di non averci provato. cassidy

  30. Pat, Rispondi

    Io sono disperata…Ho 25 anni e sono sempre stata con uomini ma da un mese circa mi sono innamorata di una ragazza ma lei è già fidanzata con un’altra e non voglio creare nessun problema..sto malissimo…

  31. Chiara, Rispondi

    ma se invece fossi affetta da doc? io penso sia più quello il mio caso. Anche perchè se fossi gay penso davvero che mi ucciderei.

    • Dr. Paola Biondi, Rispondi

      Per parlare di doc ci vuole una diagnosi di uno specialista. Ma perchè parli di doc? Forse è solo lesbofobia interiorizzata…pensare di uccidersi perchè lesbica è sconvolgente. Non credi che il problema non sia se tu sei o meno lesbica, ma come far capire a chi ti sta intorno che sei esattamente come loro?

  32. Anonimo, Rispondi

    Ciao sono una ragazza di 20 anni e amo molto le ragazze fin da piccola dal mio primo innamoramento alle medie ma ancora nn ho trovato la donna giusta che fa per me e questo mi fa stare male, molto male perchè a nessuno gli piaccio eppure faccio di tutto per mettermi in mostra e questa cosa mi fa stare molto male perchè ho paura di rimanere sola nn accettata da nessuno e discriminata da tutti anke xk io sono una ragazza che quando mi innamoro di qualcuna do tutta me stessa anke l’anima ma pultroppo nn ricevo mai :(

  33. Irene, Rispondi

    Ciao a tutte! ho 20 e da qualche anno, precisamente da 2 anni, sono in crisi.
    Credo di essere innamorata di una mia collega. All’inizio era solo un ” si, è simpatica!” ma poi a man mano che passa il tempo mi accorgo che lei è un pensiero fisso, un batticuore continuo quando mi guarda negli occhi, è uno stato confusionale ogni volta che mi scrive un messaggio…insomma una emozione che fino a prima non ho mai provato… per questo non riesco a definire se sia o meno amore!
    Sono una ragazza che ha bisogno di abbracciare la gente, infatti quando incontro i miei colleghi/e li abbraccio (ovviamente quelli a cui sono più affezzionata), ma quando vedo lei, ho persino paura di toccarla, ho paura di farle capire quello che sento per lei. Però purtroppo al cuore non si comanda, e infatti le poce volte che ci abbracciamo è capitato che mi dicesse: ” ma hai la tachicardia?” e io nascondo il tutto dicendo: ” ho appena fatto le scale!”. e’ ridicolo lo so… ma non ho il coraggio di dirle che è l’effetto che mi fa quando la stingo a me…non so più cosa fare.. e qualche consiglio sarebbe gradito.
    Grazie!!

  34. Cami, Rispondi

    Ciao,ho23anni lesbica dichiata,per tre anni emmezzo sono stata con una ragazza. Lei prima di me ha avuto unesperienza con un ragazzo, ma non le era piaciuta, si mise alla prova, poi si è messa con me e dopo tre anni emmezza mha lasciata. Ora da quando mi ha lasciata è da un anno che è in crisi,raccota menzogne,nessuno sa niente del suo passato e non sa cosa vuole, vuole mettersi in testa che le piacciono i ragazzi per avere una vita piu semplice senza nascondersi,ma dice”se non trovo un ragazzo torno con te se sarai libera”. Come posso aiutarla?più le parlo piu scappa. È veramente etero come vuole mettersi intesta??.
    Ringrazio in anticipo per un consiglio non so più come comportarmi!!GRAZIE!

  35. Francesca, Rispondi

    Mi chiamo Francesca, ho 18 anni e ho scoperto da poco la mia bisessualità. L’ho scoperta dopo che una mia amica mi ha baciata per puro istinto, e piano piano i nostri sentimenti sono cominciati a maturare. Ora stiamo insieme da qualche mese e alcuni miei amici lo sanno. Non sono mai stata giudicata da loro e mi hanno sempre compreso e accettato i miei sentimenti. I miei genitori non lo sanno, so che per loro sarebbe una grande delusione e per ora ho deciso di non dire nulla.
    Ho diritto di essere felice. Sì, ne ho il diritto.
    Ora la ragazza con cui sto sembra avere qualche dubbio. Dice di essere innamorata di me, ma che non sa se continuare perchè non vuole che si sappia. Ha paura del giudizio degli altri. Lei non lo ha detto a nessuno e ora vuole fare un passo indietro con me, dice che vuole tempo, ma qui è già passato un mese… all’inizio era lei a chiedermi “ma sei sicura? Fregatene di ciò che dice la gente quando ci vede mano nella mano per strada!”
    Ora io non so cosa devo fare, capisco il suo problema ma non so come comportarmi.

  36. johnny deppina, Rispondi

    io sono orgoliosa di essere lesbica perchè mi piace sentire la sensazione di quando una ragazza ti sfiora delicatamente…e non come fanno certi maschi ignoranti e cafoni…perciò io sono molto felice di questo e non smetterò mai di esserlo, perchè la vita va affrontata in serenità e con l’amore, si proprio l’amore, ma quello vero e soprattutto quello che si vuole noi e con la persona con cui si vuole vivere il nostro destino…che sia uomo donna…donna uomo…donna donna…uomo uomo…basta che siamo contenti delle nostre scelte…senza rimpianti perchè non servono…e soprattutto senza paura!!!

  37. Dr Paola Biondi, Rispondi

    Uhm…mi sembra un pò poco basarsi su uno stereotipo come questo. Ci sono uomini delicatissimi e donne molto più brusche.
    Non è certo questo che ti fa essere lesbica….

  38. Dr Paola Biondi, Rispondi

    Ciao Anna, sei effettivamente troppo giovane per sapere sin da ora quale sarà il tuo orientamento sessuale “definitivo”.
    Alla tua età è tutto nuovo e da scoprire: emozioni, sensazioni, turbamenti, lo stesso proprio corpo che si trasforma.
    Ascoltati: segui quello che senti e non pensare mai che ci sia qualcosa di male. Sperimentati: esci con amici maschi e femmine, poni attenzione su quello che ti trasmettono, quelle che sono le tue reazioni, con gli uni e le altre.
    E vivi serenamente ogni cosa che la vita ti propone: avrai tempo per capire chi sei e amarti per quello che sei.
    Un abbraccio

  39. Dr Paola Biondi, Rispondi

    @julia, @silvia, @priscilla rispondo a tutte e tre.
    Ho aspettato che rispondesse qualche altra persona, ora lo faccio io direttamente.
    Alla vostra età è normale sentirsi confuse e provare emozioni così intense. E’ importante che sappiate che è tutto ok e che non siete le uniche a provare queste cose. Tutti gli adolescenti, sia maschi che femmine, vivono con intensità la loro età e i primi sentimenti verso altri.
    Piano piano, magari conoscendo altre persone, vi renderete conto di cosa desiderate e di cosa vi fa stare bene. Non abbiate fretta di capire tutto e subito…a volte ci vuole tempo per fare chiarezza dentro di sè e soprattutto bisogna imparare ad ascoltarsi.
    E’ essenziale che rispettiate e facciate rispettare a tutti gli altri quelli che sono i vostri sentimenti e bisogni profondi. Il resto verrà da sè…a suo tempo :)

  40. julia, Rispondi

    come ti capisco…per me è lo stesso.. ho la tua stessa età e ti assicuro che ci sto veramente male.. ultimamente mi sembra anche di farmi del male da sola aiutando continuamente un amica che mi piace, a risolvere i suoi problemi con il fidanzato!! sono proprio stupida… comunque mi dispiace ma io non ho ancora trovato una soluzione quindi non posso darti buoni consigli..però se riuscissi a trovarla tu, ti prego DIMMELA!!

  41. Alice, Rispondi

    Ciao:) io ho 15 anni ed è praticamente da sempre che amo le donne.
    Sono quasi completamente dichiarata, a mia mamma l’ho detto a maggio dell’anno scorso e l’ha presa bene.

  42. Alice, Rispondi

    Devi cercare di dirlo a qualcuno di cui ti fidi veramente.
    Quando l’ho detto a mamma mi sentivo molto più leggera, spensierata.
    In fondo l’amore è universale, l’amare una femmina piuttosto che un maschio è semplicemente un gusto.
    C’è chi considera gli omosessuali innaturali, ma non è così…. Tutto ciò che esiste è natura:)
    Non avere paura di essere ciò che sei.

Lascia un commento