Identità di genere

Famiglie Transgender: quando incinta è diverso da donna

Written by Dr. Paola Biondi

Un video preparato da un’associazione canadese (LGBTQ Parenting Network) in cui vengono presentati nuovi modi di essere famiglia transgender e che, come vedrete, è lontano secoli luce dalla situazione italiana.

Transforming FAMILY (Open Captions) by LGBTQ Parenting Network

Si parla della decisione di diventare genitori/trici, riflessioni sul significato di essere genitore/trice, la voce dei figli di genitori T* e ovviamente anche lo stigma sociale inerente sia la genitorialità T* che il transgenderismo in generale.

In Italia il tema è ancora blindato, pochissime le occasioni di confronto e discussione (qui uno spezzone con il mio intervento alla Conferenza IFED con RGR).

Di sicuro, ancora di più che le famiglie omogenitoriali, quelle con genitori queer/transgender incontrano muri alti e ben saldi. Sappiamo bene che quando si mette in discussione la rigida logica binaria del genere (cioè o maschio o femmina) si alzano scudi e si lanciano strali da qualunque parte.

E pensare che invece, in molti paesi in cui l’omosessualità è considerata un reato, la transizione viene pagata dallo stato: tutto pur di ricondurre comunque al binarismo di genere di cui sopra!

E’ molto interessante e offre preziosi spunti di riflessione (in questo aiutano molto i sottotitoli in inglese 🙂 per ragionare sul ruolo della costruzione sociale nel corso delle proprie vite, il senso biologico di gravidanza e genitorialità in contrasto con una prospettiva sociale di tipo costruttivista.

Direi che è un buon modo per passare il tempo sotto l’ombrellone, no? 🙂 Buona visione!

About the author

Dr. Paola Biondi

Psicologa e Psicoterapeuta, mi occupo di Identità Sessuali in ambito aziendale e clinico. Lavoro in tutta Italia con privati, associazioni, aziende e amo la fotografia e il W3B.

Leave a Comment

0 Condivisioni
Condividi
Tweet
+1
Condividi